Domande frequenti

Hai qualche dubbio sull’utilizzo dell’app? Qui trovi tutte le informazioni che cerchi!

SOS Scuole è una piattaforma dedicata a tutti gli istituti di istruzione di ogni tipo e grado.

SOS Scuole nasce come supporto alle emergenze di primo soccorso nella quotidianità scolastica. Permette di attivare in sicurezza e tempestivamente la procedura interna di primo soccorso compreso il DAE (se presente in istituto). Fornisce un servizio ad hoc a seconda del grado di emergenza stabilito dal soccorritore: codice di NON cosciente (il richiedente SOS parla immediatamente con il 118, nel frattempo l’app attiva la squadra DAE e primo soccorso);  codice COSCIENTE (verrà attivata la sola squadra di emergenza). Tutte le fasi sono condivise garantendo la privacy.
Sarà un valido e sicuro strumento di supporto. É possibile configurare nell’AREA PERSONALE, una lista di luoghi interni ed esterni (anche provvisori) creati appositamente per l’emergenza sanitaria.  Es. Area PRANZO1, Area GIALLA, ecc…
L’addetto al primo soccorso, se riscontra sintomi COVID-19 nella persona che sta soccorrendo, clicca sul bottone dedicato e invierà al Dirigente e/o ai referenti COVID-19 d’istituto, una email con il report dettagliato della segnalazione. La privacy è garantita e la procedura renderà tutto ordinato e immediato.

Il servizio prevede un costo annuale dalla sottoscrizione del contratto.  Il costo varia a seconda della tipologia di scuola (istituto comprensivo o scuole secondarie), oltre che dal numero di plessi in cui si vuole attivare il servizio. Vai nella sezione “RICHIEDI PREVENTIVO” per avere un contratto con tutte le informazioni e un prezzo dedicato. PREZZI A PARTIRE DA 400 €.

Nella sezione “COME FUNZIONA?” è possibile scaricare la SCHEDA PROGETTO. Il documento descrive le funzionalità e la potenzialità del progetto.

Certamente. La scuola in qualsiasi momento potrà gestire in autonomia la lista dei dipendenti attraverso la sezione dedicata “GESTISCI IL PERSONALE” nell’area personale.

Potrà aggiungere ad esempio un docente o personale ATA, creando un nuovo profilo, facendo così pervenire le credenziali di login al dipendente.

Assolutamente no, il download è gratuito.

Si tratta di una scelta della scuola. In alternativa, si possono valutare punti strategici dove installare device RICEVENTI SOS (tablet o cellulari) o individuare un numero limitato di dipendenti adibiti al soccorso con installata l’app SOS Scuole.

L’app nasce come strumento aggiuntivo al primo soccorso, quindi prevede una sezione per inserire uno stralcio del regolamento. Si riporta un esempio:

PROCEDURA DA SEGUIRE:

1. PERSONALE CON APPLICAZIONE SOS PRIMO SOCCORSO In caso di infortunio o malore i docenti o il personale della scuola provvedono tempestivamente ad avvisare tramite l’applicazione un addetto al primo soccorso. L’addetto al primo soccorso di riferimento deve intervenire tempestivamente; valutata la situazione, chiama, se necessario, il 112 seguendo le procedure apprese. La sua azione è circoscritta al primo intervento, senza interferenze di altre persone fino all’eventuale arrivo del personale del 112. L’addetto al primo soccorso che prenderà in carico l’emergenza dovrà seguirla fino al termine di essa.

2. PERSONALE SENZA APPLICAZIONE SOS PRIMO SOCCORSO In caso di infortunio o malore i docenti o il personale della scuola provvedono tempestivamente ad allertare un addetto al primo soccorso. L’addetto al primo soccorso di riferimento deve intervenire tempestivamente; valutata la situazione, chiama, se necessario, il 112 seguendo le procedure apprese. La sua azione è circoscritta al primo intervento, senza interferenze di altre persone fino all’eventuale arrivo del personale del 112. L’addetto al primo soccorso che prenderà in carico l’emergenza dovrà seguirla fino al termine di essa.

Il personale è sempre tenuto ad utilizzare i dispositivi di protezione individuale. Gli addetti al primo soccorso sono invitati a verificare la presenza della corretta dotazione nelle cassette di pronto soccorso e a segnalare all’Ufficio competente eventuali mancanze.

Compila il form  nella sezione “RICHIEDI PREVENTIVO” e riceverai automaticamente la proposta via email.

Ogni App è creata ad hoc per ogni plesso. Sarà sufficiente indicare nella sezione “RICHIEDI PREVENTIVO” in quanti plessi si richiede il servizio.

Il servizio fornisce una condivisione in tempo reale di tutta l’emergenza in atto. Ad esempio, il docente viene informato in tempo reale se l’alunno sta per tornare in classe, ha lasciato in sicurezza la scuola, è stato accompagnato in ambulanza, o altre specifiche.

Il servizio per essere efficace prevede almeno un device per trasmettere un SOS (iPad, Tablet, iPhone o Android) e un device ricevente (affidato ad un dipendente adibito ad intervenire). Inoltre è richiesta una connessione stabile, che sia una rete Wi-Fi o una rete dati mobile.

Il sistema minimo richiesto per Android è 6.0 o versioni successive.

Il sistema minimo richiesto per iOS è 12.0 o versioni successive.

Nessun dato sensibile viene richiesto al dipendente e non è richiesta alcuna funzione di tracciamento GPS.

La scuola potrà aggiungere in ogni momento uno o più plessi, contattandoci via email ibeasrl@pec.it

Il dipendente richiedente SOS cliccherà il bottone SOS indicando luogo e codice di gravità. L’allarme verrà inviato, a seconda della gravità, alle squadre si emergenza e solo un addetto per squadra potrà avere in gestione l’emergenza.

SOS Scuole permette, a seconda della gravità segnalata, di attivare due procedure di emergenza distinte.

Nel caso di gravità “non cosciente”, se all’interno dell’istituto non è presente un defibrillatore, verrà attivata la sola squadra di primo soccorso e verrà preparato il device alla chiamata al 112.

No, per motivi di sicurezza il sistema di login è limitato al personale in servizio a quel plesso.

L’app SOS Scuole è scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play ed il sistema minimo richiesto è per Android il 6.0 o versioni successive; per Apple il sistema minimo richiesto è iOS è 12.0 o versioni successive.

Certamente, l’utenza del Dirigente avrà la funzione di ricevere SOS anche in plessi differenti.